Accept Cookies?
Provided by OpenGlobal E-commerce
Close Panel

Login

5 Stelle Giulianova, Trasparenza, partecipazione, condivisione.

Programma MoVimento 5 Stelle Giulianova

Edilizia, Territorio e Ambiente

A partire dalla consapevolezza della poca efficacia dei nostri strumenti di pianificazione urbana quale il piano regolatore generale, vogliamo introdurre una nuova concezione di sviluppo e modifica del territorio comunale, ossia il concetto di un'urbanistica sostenibile. Giulianova negli anni ha subito un’urbanizzazione selvaggia come tutti gli altri comuni della costa teramana e in generale della costa adriatica, con la creazione di una zona urbana del tutto residenziale priva, nelle nuove zone di espansione, di servizi e opere pubbliche d’aggregazione sociale. Sono sorte nelle periferie vere e proprie città dormitorio, vuote per tutto l’anno tranne che per i due mesi estivi. Una grossolana bolla immobiliare che ha sovradimensionato di alloggi il territorio, a discapito dell’ambiente e delle zone verdi e di paesaggio, che per anni hanno caratterizzato il nostro comune oltreché l'inevitabile flessione dei prezzi delle abitazioni esistenti.

  • Stop al consumo di territorio e nuove cementificazioni;
  • Sviluppo etico del territorio attraverso una revisione delle previsioni edificatorie che tengano conto dei criteri di sostenibilità;
  • Stop ai nuovi piani di lottizzazione in zone di espansione con riconsiderazioni dei progetti avviati ove ancora possibile;
  • Nuove costruzioni prevalentemente su aree da riqualificare e non su aree verdi, agricole;
  • Vincolo per le nuove costruzioni di raggiungere come valore minimo di efficienza energetica la classe A;
  • Incentivi a favore degli interventi di ristrutturazione volti al miglioramento energetico degli edifici;
  • Favorire la demolizione e ricostruzione di edifici di scarso/nullo valore architettonico con mantenimento volumetrie;
  • Favorire il recupero ed il restauro del patrimonio edilizio esistente senza aumenti di cubatura;
  • Favorire gli interventi di risanamento, consolidamento strutturale ed adeguamento sismico;
  • Favorire la manutenzione straordinaria e ordinaria degli edifici;
  • Sburocratizzazione secondo le norme vigenti, ed applicazione della SCIA;

AMBIENTE ED ACQUA

Tra le 5 Stelle che compongono il nostro logo vi sono l'ambiente e l'acqua pubblica. Il Movimento 5 stelle Giulianova considera prioritaria la difesa e la salvaguardia dell'ambiente, in linea con le proposte effettuate dai nostri portavoce in Parlamento, concretizzate nel DL 136/2013, denominato "Terra dei fuochi" e sullo svincolo dal patto di stabilità nel biennio 2014/15 delle opere di prevenzione di dissesto idrogeologico. L'acqua deve restare un bene ed un diritto inalienabile dell'uomo. Come movimento ci battiamo da anni contro la privatizzazione dell'acqua. Di seguito elenchiamo le nostre proposte per Giulianova:

  • Divieto di cambiamento della destinazione d’uso di aree verdi, parchi pubblici o aree gioco e tutela del Paesaggio con il divieto assoluto di costruire in zone di pregio paesaggistico;
  • Applicazione piano del verde;
  • Promozione di un piano comunale di "orti urbani";
  • Manutenzione ordinaria e straordinaria di fossi e canali;
  • Espansione del verde urbano e creazione del "Parco della vita", al fine di rispettare la Legge 113/92, che prevede l'obbligo per il Comune di porre a dimora un albero per ogni neonato;
  • Utilizzo della piattaforma informatica "WE DU - Decoro urbano" per segnalare le problematiche riguardo il decoro urbano della nostra cittadina;
  • Tutela della sovranità pubblica del ciclo dell'acqua;
  • Inserimento nello Statuto Comunale del "Diritto umano all'acqua";
  • Promozione risparmi idrici e di impianti di recupero acqua piovana;

ENERGIA

Una ripresa economica rivolta allo sviluppo e alla creazione di nuovi posti di lavoro passa prima di tutto da un cambio del paradigma tecnico ed economico di una società. Norme di buona costruzione porterebbero a soddisfare una grossa fetta del fabbisogno di riscaldamento, di raffrescamento e di elettricità delle nostre abitazioni con un grosso guadagno in termini di abbattimento dei costi delle bollette delle utenze, con grandi benefici ambientali, economici ed occupazionali.

  • Definizione della classe energetica "A" come livello massimo di consumo per tutti gli edifici di nuova costruzione;
  • Graduale sostituzione di tutti gli impianti di illuminazione pubblica del Comune con sistemi di illuminazione a LED;
  • Attivazione di un catasto energetico comunale del patrimonio edilizio in collaborazione con la regione Abruzzo, collegato ad un sistema di contabilità energetica come strumento di analisi e programmazione di miglioramento del patrimonio edilizio con il conseguente fine ultimo di monitorare la qualità dell’aria e le emissioni di CO2;
  • Manutenzione edifici pubblici, specie scuole e palestre, mirando al risparmio energetico attraverso la realizzazione di cappotti termici, sostituzione vecchi infissi con dei nuovi a bassa trasmittanza termica;
  • Rispetto delle normative di confort termico e benessere ambientale degli edifici pubblici, evitando sprechi nel riscaldamento e consumi fuori dalle norme termo-igrometriche;
  • Sensibilizzazione del settore edile alle tematiche energetiche;
  • Agevolazioni sulle anticipazioni bancarie e semplificazioni normative per i contratti di ristrutturazioni energetiche col metodo ESCO (Energy Service Company);
  • Promozione di gruppi d'acquisto comunale per l'energia ed incentivazione della produzione di energia attraverso fonti rinnovabili (solare, eolico, geotermico) finalizzata all'autoconsumo;
  • Promozione del ricorso ai "tetti verdi";
  • Rendere obbligatoria la contabilizzazione individuale del calore;
  • NO alla costruzione di centrali a biomasse sull'intero territorio comunale;

Sono ben accetti i commenti, si prega di usare un linguaggio consono e soprattutto costruttivo.