Accept Cookies?
Provided by OpenGlobal E-commerce
Close Panel

Login

5 Stelle Giulianova, Trasparenza, partecipazione, condivisione.

Venerdì, 28 Settembre 2018 00:00

Ex Sadam: la variante da bloccare.

A seguito dell’incontro di giovedì 27 settembre sull’area ex Sadam, il movimento 5 Stelle Giulianova ribadisce ancora una volta le proprie posizioni.

Chiediamo che il privato rispetti gli impegni presi e bocciamo fermamente la richiesta di demolizione dell’edificio di archeologia industriale, basata su una perizia di parte del costruttore; secondo noi va restaurato attraverso opere di consolidamento strutturale antisismico, in modo tale che il suo volume possa ospitare il nuovo cinema-teatro cittadino.
Qualsiasi decisione di modifica, che stravolga lo spirito della variante in quella zona, dovrà seguire l’iter regolare di commissione e consiglio comunale e andrà fatto nella prossima consiliatura, tra qualche mese.

Vigileremo con l’ausilio del nostro tecnico in commissione urbanistica l’Arch. Mauro Di Criscenzo, affinché siano ottemperati gli obblighi di urbanizzazione previsti nella convenzione.

Le varie giunte Mastromauro e di centro-sinistra hanno fallito totalmente nell’urbanistica cittadina, e non devono più prendere decisioni per tali motivi, soprattutto a fine mandato.

Margherita Trifoni Movimento 5 Stelle – Giulianova

Pubblicato in Urbanistica
Martedì, 04 Novembre 2014 21:50

Operazione Supermarket

Accade anche questo a Giulianova. La Protezione Civile viene utilizzata per inaugurare supermercati invece che per la pubblica utilità.

Questa importantissima associazione senza scopo di lucro, composta di volontari che prestano la loro opera senza fini di lucro o vantaggi personali, in attività di prevenzione, soccorso ed emergenze in supporto alla civica amministrazione, viene invece utilizzata a Giulianova per l’inaugurazione di supermercati, e i volontari si ritrovano a prestare servizio come parcheggiatori di una struttura privata.

Il Movimento 5 stelle si chiede, dopo diverse segnalazioni, come sia possibile che l’amministrazione pubblica renda necessario l’utilizzo della Protezione Civile per l’inaugurazione di una struttura privata, mentre lascia durante la ricorrenza dei defunti il cimitero con solo 2 vigili urbani, totalmente insufficienti per il traffico e l’afflusso dei cittadini in visita ai propri cari in quei giorni, con enormi disagi.

Pubblicato in Prima pagina