Accept Cookies?
Provided by OpenGlobal E-commerce
Close Panel

Login

5 Stelle Giulianova, Trasparenza, partecipazione, condivisione.

Chioschi illegali: Il TAR inchioda Sindaco e assessore.

24 Feb 2017
Pubblicato in Ambiente

In qualità di portavoce del Movimento 5 Stelle Giulianova sono indignata e rammaricata circa la vicenda dei così detti chioschi, che da anni violentano i nostri spazi verdi . Fin dal primo momento in cui ho visto le platee in cemento armato all’interno del parco Matteotti e del parco Franchi ho battagliato in tutte le sedi istituzionali per evitare lo scempio e la cementificazione delle aree adibite a verde pubblico. Abbiamo lottato in commissione urbanistica, in consiglio comunale, abbiamo denunciato le irregolarità sui giornali, ma nulla è servito per evitare la costruzione di quei “chioschi”. Carte alla mano abbiamo fatto notare, a più riprese, al Sindaco Mastromauro e al suo dirigente Mastropietro che la regione, in un suo parere paesaggistico, affermava che i progetti in questione non dovevano presentare battuti cementizi ma, ancora una volta, i nostri appelli al buon senso sono caduti nel vuoto dell’arroganza e della presunzione dei nostri amministratori. 

Ma attenzione! Il TAR ha sentenziato quello che predicavamo già a fine 2015: la struttura del “chiosco” del Parco Franchi nel suo basamento è totalmente irremovibile, pertanto ricorso accolto e autorizzazione alla sua costruzione annullata. Ma questo non è abbastanza, a mio avviso, il tribunale amministrativo aggiunge che l’uso della piattaforma in conglomerato cementizio armato non risulta allegato agli elaborati progettuali e ai documenti del progetto stesso; a quanto pare si profilerebbe, una grossolana omissione e negligenza, se non qualcosa di più, da parte del progettista e del dirigente che ha rilasciato il permesso a costruire. 

Ma chi è il tecnico progettista? Tal Arch. Guerrucci di lì a poco nominato assessore ai lavori Pubblici nei primi mesi del 2106. Tralasciando l’operato del dirigente Mastropietro, già coinvolta in un grave rinvio a giudizio per il caso “Rifiutopoli”, mi chiedo se l’approssimazione e la negligenza dimostrate dall’Assessore Guerrucci meriterebbe quantomeno una riflessione sull’opportunità di mantenere la delega ai lavori pubblici. E al Sindaco ricordo, per la prossima volta, di ascoltare le istanze del Movimento 5 Stelle e dei tanti cittadini che rappresento, in modo da evitare, seri danni al territorio e delle immani figuracce alla sua già precaria immagine di primo cittadino.

Margherita Trifoni - Movimento 5 stelle Giualinova -

Riqualifichiamo gli impianti sportivi!

23 Feb 2017
Pubblicato in Bandi pubblici

Ristrutturazione impianti sportivi.


Il Movimento 5 Stelle - Giulianova invita la giunta comunale a ricorrere ai contributi di cofinanziamento (50%) e ristrutturazione degli impianti sportivi previsti dalla Regione Abruzzo, con deliberazione 950 del 30 dicembre 2016.
La regione ha infatti prorogato al 31.07.2017 il termine entro cui ultimare i lavori e trasmettere la richiesta di erogazione di saldo.
In tal modo il comune potrebbe recuperare la metà dei fondi spesi per la ristrutturazione della piscina, e porre in essere interventi mirati, ad esempio presso il campo di Atletica G. Massi.


Come detto la scadenza del bando è stata prorogata alla fine di luglio, per cui in poche settimane il comune potrebbe provvedere ad affidare i lavori per apportare interventi migliorativi presso alcune delle strutture cittadine e chiedere che siano ultimati a stretto giro. Invitiamo inoltre a monitorare il bando in futuro, affinché siano posti in essere interventi più sostanziali in particolare presso il campo di atletica, che ha perso i requisiti per l’omologazione.


Margherita Trifoni Movimento 5 Stelle - Giulianova

Le IENE elogiano il Sindaco: siamo sicuri?

09 Feb 2017
Pubblicato in Servizi ai cittadini

Il Movimento 5 Stelle Giulianova chiede al sindaco di rendere pubblici i risultati di tutte le relazioni di vulnerabilità, con relativi indici, effettuate in questi mesi nelle scuole.
E’ un sacrosanto diritto dei genitori e degli insegnanti, quello di conoscere quale sia lo stato delle strutture e dei plessi scolastici cittadini. Bisogna dunque rendere pubblici tali documenti e imprimere una decisa accelerazione ai controlli sugli edifici non ancora sottoposti a tali valutazioni tecniche.

Chiediamo di fare chiarezza sulla scuola materna di Colleranesco, e sui lavori nel 2012, come risulta dalla deliberazione di giunta 08-08-2012. Perché la scuola è stata chiusa? Quando si è proceduto ai lavori sono stati fatti tutti i dovuti controlli e le valutazioni antisismiche? Quanti soldi ha speso il comune?
Sono domande a cui deve essere data risposta.

Riteniamo gravissimo il fatto che la giunta Mastromauro e la maggioranza abbiano bocciato la mozione per i controlli, presentata dal Movimento 5 Stelle a Settembre. Solo in seguito ai gravi eventi di gennaio, ossia con quasi sei mesi di ritardo, si è proceduto a ciò che noi avevamo chiesto dopo il sisma di agosto, mandando in scuole non sicure i bambini e i ragazzi della nostra città. 

Troppo facile andare in Tv a raccontare solo una metà della storia.

Margherita Trifoni Movimento 5 Stelle - Giulianova