Accept Cookies?
Provided by OpenGlobal E-commerce
Close Panel

Login

5 Stelle Giulianova, Trasparenza, partecipazione, condivisione.

Bilancio

Anche quest’anno si presenta un bilancio che non approveremo.

La politica del tirare a campare continua anche nel 2016, per restare in piedi, chiudere il bilancio e basta, senza avere una prospettiva di lungo periodo … curioso per chi parlava di Giulianova 2020, e invece agisce per “Giulianova speriamo di arrivare al prossimo anno”.
Anche noi ci chiediamo chi abbia messo mano al bilancio quest’anno: probabilmente la Mastropietro, mentre l’eroico Pirocchi, convocato all’ultimo secondo dovrà rispondere alle nostre domande.
In commissione è emerso che tutti gli introiti derivanti dalla vendita della Julia servizi saranno usati per ripianare i buchi della gestione operativa che ha un risultato clamorosamente negativo: meno 4 milioni di euro.

A cosa è dovuto ciò? E’ vero che vi sono i minori stanziamenti ma notiamo anche che ci sono 3.2 milioni di accantonamento al fondo di anticipazione di liquidità, dunque un peggioramento notevole rispetto allo scorso anno. 
Ci spiegate cosa sono i 3.2 milioni di accantonamento al fondo di anticipazione di liquidità?????
I prestiti sono l unico modo per chiudere i bilanci per voi perché la situazione è fuori controllo, cosa che abbiamo ripetuto anche allorché abbiamo analizzato il DUP a giugno nel 2016, e che trovate sul nostro blog, nero su bianco!!!!!
Ripianare era un obbligo di legge o è stata una vostra scelta?  
Le entrate al titolo V del 2015, 3.353.000 euro cosa sono ce lo fate sapere, ci date la dicitura ufficiale? Ossia: Anticipazioni di cassa? Finanziamenti a breve termine? Assunzione di mutui e prestiti? 

Vota questo articolo
(0 Voti)

Margherita Trifoni e il Movimento 5 Stelle – Giulianova hanno chiesto l’invio della documentazione sul debito fuori bilancio dell’Ambito Tordino, alla corte dei conti.

Troppe sono le incongruenze venute fuori durante la discussione, rilevate anche da tutte le altre opposizioni: fatture pagate nel 2011-2012, saltate fuori solamente lo scorso anno. Tenute nel congelatore per anni. 
Il debito è stato pertanto approvato solo dalla maggioranza, i cui consiglieri si sono basati su una relazione di un dirigente, che nulla chiarisce riguardo ai dubbi sollevati qualche mese fa, quando il PD chiese di avere più documenti.
Ad avviso del Movimento 5 Stelle – Giulianova solo una parte del debito, riconosciuto con sentenza, andava pagato, ma la maggioranza ha accorpato la votazione con tutti gli altri debiti, per cui Margherita Trifoni ha ritenuto di abbandonare l’aula.

Come detto le perplessità restano, e confidiamo che la magistratura possa fugare i dubbi riguardo ad una questione che presenta moltissimi punti da chiarire. E naturalmente anche accertare le eventuali responsabilità di questo debito fuori bilancio.

Margherita Trifoni - Movimento 5 Stelle Giulianova -

Vota questo articolo
(0 Voti)

Un'estate ricca di debiti.

18 Lug 2016 Scritto da Admin
Pubblicato in Bilancio

Debiti estivi.


I Giuliesi dovranno subire l’ennesimo salasso: tanti debiti frutto delle cattive amministrazioni , che vengono fuori pian piano e che saranno naturalmente pagati con i sacrifici della cittadinanza.
L’esproprio del Parco Franchi pagato 4,5 milioni è l’eredità politica di Antonio Franchi. 
Ora arrivano 300.000 per l’Ambito sociale tordino, in riferimento agli anni 2011-2012, debiti della giunta Mastromauro. In più ci sono i debiti che dovranno essere pagati dai comuni del consorzio al momento dello scioglimento tra due anni, circa 1 milione di euro per il comune di Giulianova.


Il comune è stato condannato pochi giorni fa al pagamento di 378.000 per l’ esproprio del 1976 per realizzare i centri sportivi. Il comune ha affidato il ricorso ad un avvocato con una parcella di 34.000 euro, per una causa che verrà probabilmente persa dal comune.
Totale 700.000 euro (per il momento) che andranno a zavorrare il già precario bilancio comunale per i debiti contratti e mai pagati negli ultimi 40 anni.

Margherita Trifoni - Movimento 5 Stelle Giulianova

Vota questo articolo
(0 Voti)

+ Tasse e - Servizi per tutti!

16 Giu 2016 Scritto da Admin
Pubblicato in Bilancio

In relazione al DUP saltiamo direttamente le pagine riguardanti gli indirizzi strategici, una decine di pagine di propaganda trita e ritrita che trova la confutazione nei fatti: un esempio su tutti: pagina 17, Ufficio Europa. Che cosa ha prodotto dal 2014? Quanti fondi è riuscito a reperire a livello europeo, a parte qualche spiccio dai comuni di Montesilvano o Mosciano? Rispondo io, così non risponde lei signor sindaco: poco o nulla, tendente allo zero. Inutile dunque parlare di questa parte del DUP.

Un dato sconfortante è quello del sistema produttivo che vede una riduzione in città di quasi 500 attività.

Colpisce come i costi della Patrimonio siano aumentati 1.28 milioni di euro (2011) a quasi 1.5 (2013) e al pari si vede come il risultato di esercizio della Julia servizi  sia passato da 217.000  a 14.000, nel 2014 anno della campagna elettorale….

Analisi risorse finanziarie:

-        Come al solito si prevedono le anticipazioni di cassa per restare a galla, sintomo di come ci indebiteremo anche nei prossimi anni sempre di più per far fronte alla spesa corrente tropo alta. 15 milioni di anticipazione per tre anni….vedremo quanto ne restituirete. Nel 2015 ne avete restituiti 12 di milioni….e avete chiuso il bilancio con i 3,53 milioni che non avete restituito … avanti così….. avete scoperto il trucchetto come nei videogiochi. D’altro canto le spese per il rimborso di prestiti vari resteranno stabili, anzi in leggero aumento.

Vota questo articolo
(2 Voti)

Il bilancio 2015 è la prova del nove di quello che abbiamo detto a partire dal 2013, ossia che le casse del comune sono state dissestate nell’anno precedente alla campagna elettorale e in quello della campagna elettorale ossia il 2014.

Il fondo cassa del comune è in leggera risalita, dopo aver toccato il minimo storico del 2014, ridotto ad appena 600.000 euro. Quest’anno si chiude a 1.300.000, proprio perché siete stati costretti a fare dei tagli, molti dei quali sono già stati suggeriti da noi. Altri ce ne saranno nel preventivo 2016, e finalmente avremo la tanto agognata riduzione dei dirigenti addirittura da 4 a 2, a testimonianza che il quarto dirigente non era affatto necessario.

Noi lo diciamo da tempo, voi ci siete arrivati solo in parte nel 2016. Siete stati costretti dalla normativa nazionale alla riduzione del personale del comune , ridotto di tre unità con risparmio attorno ai 100.000 euro.

La spesa corrente, per forza di cose è scesa, proprio perché aveva raggiunto negli anni passati un livello che era semplicemente insostenibile, in particolare nel 2014.

Da 23,432 milioni a 22,5 milioni: risparmio di 900.000 euro

L’acquisto beni di consumo e di materie prime è passato da 868.000 euro a 615.000 (749.000 nel 2013): ossia 250.000 euro . Come mai un differenza così netta che sfiora il 30%?

Spiegate alla cittadinanza per favore che cosa sono gli oneri straordinari della gestione corrente? A cosa è imputabile la diminuzione da 935.000 euro a 511.000 euro?

Più di 600.000 riguardano queste due voci, e deve essere chiarito alla cittadinanza il perché.

Le entrate di trasferimento da parte di stato e regione sono aumentati di circa 300.000 euro rispetto al 2014, per cui per una volta non dovreste lagnarvi.

Vota questo articolo
(0 Voti)

CRISI DI MAGGIORANZA.

30 Apr 2016 Scritto da Admin
Pubblicato in Bilancio

La maggioranza è sempre più scalcinata.
Finiti i soldi, vengono fuori gli enormi problemi : il gruppo Civicamente ha presentato nell’ultimo consiglio comunale un emendamento per riduzioni sulle tasse dei rifiuti di 14.000 euro, respinto dagli altri gruppi di maggioranza. E’ un segnale di crisi politica, evidenziatosi in un duro passaggio contro il segretario Pd Filipponi da parte di Ragni, che si lamentava – giustamente – che ormai il ruolo della politica è subordinato totalmente ai dirigenti. La bocciatura di una detrazione condivisibile per mancanza di 14.000 euro, ci sembra solo un pretesto per far capire al gruppo Civicamente chi comanda in maggioranza e da chi sono prese le decisioni. 

Lo scorso anno il PD era uscito dall’aula per protesta, quest’anno Civicamente ha votato contro i punti sulle tasse: un altro segnale che evidenzia lo stato di difficoltà della maggioranza ridotta a passacarte delle decisioni del sindaco.
In una sorta di delirio onirico il sindaco ha anche paragonato la città a una nave che rientra in porto: dite al sindaco che la nave della sua maggioranza sta andando a sbattere contro gli scogli, e con lui purtroppo tutta la città.
Le tasse aumentano, ossia Bucalossi, Tari, Imu, le detrazioni vengono azzerate e non ci sono più soldi in cassa. Alcuni alberghi non pagano da anni le tasse mentre la cittadinanza è stata accusata dal sindaco durante il consiglio di evasione...come se i cittadini e le attività si divertissero a non pagare le tasse.
La maggioranza perde pezzi, e oramai al sindaco non resta che qualche avvocato - d’ufficio – che difende un operato fallimentare. Non durerete ancora molto.


Margherita Trifoni - Movimento 5 Stelle  Giulianova

Vota questo articolo
(0 Voti)

TARI: di nuovo aumenti in vista

27 Apr 2016 Scritto da Admin
Pubblicato in Bilancio

Le tasse sono oramai insostenibili: nuovi aumenti per tutti.
L’ultima commissione consiliare che ha avuto ad oggetto la Tari, conferma la situazione di estrema gravità dei conti nella nostra città. 
All’aumento della TARI che colpirà le utenze domestiche, ossia tutte le famiglie, si accompagna anche la cancellazione degli sgravi sulla tassa rifiuti, in particolare per anziani e fasce deboli. I cittadini differenziano sempre di più, ma le tasse aumentano: stiamo pagando il disastro CIRSU rifinanziato per volontà di Mastromauro, le sue promesse vane e la spesa fuori controllo degli anni 2013-2014, quando tutti i risparmi del comune sono stati utilizzati, guarda caso nel periodo che precedeva le elezioni del 2014.

Stessa sorte per le attività commerciali dove si riscontrano aumenti salatissimi intorno al 6% su base annuale.

Adesso per i cittadini è arrivato il tempo di pagare: le promesse fatte dal sindaco nel passato non serviranno a nulla.

Margherita Trifoni -Movimento 5 Stelle Giulianova

Vota questo articolo
(0 Voti)

Ora Basta!! Scriviamo al Prefetto.

26 Apr 2016 Scritto da Admin
Pubblicato in Bilancio

Per l'ennesima volta non ci sono stati consegnati documenti per le commissioni, impedendoci di studiare le carte per proporre emendamenti. Insieme a Linea Retta abbiamo scritto al Prefetto.

All’attenzione di Sua Eccellenza il Prefetto di Teramo
Con la presente, i consiglieri del Comune di Giulianova, Fabrizio Retko e Alberto Di Giulio (gruppo Linea Retta) e Margherita Trifoni (gruppo Movimento 5 Stelle - Giulianova), intendono segnalare a Sua Eccellenza la tardiva consegna dei documenti per la Commissione programmazione, bilancio ed attività economiche sostenibili, tenuta in data 26/04/2016.
In particolare segnalano, per importanza, i seguenti punti in esame: 
- Regolamento applicazione IUC (TARI e IMU – modifiche e approvazione).
- Approvazione tariffe TARI
- Piano finanziario TARI 2016
- Affidamento del Mercato ittico alla società partecipata Giulianova Patrimonio

Vota questo articolo
(0 Voti)

Il dirigente getta 7000 euro

20 Apr 2016 Scritto da Admin
Pubblicato in Bilancio

Il Sindaco piange lacrime di coccodrillo: dice che non ci sono i soldi, bisogna tagliare nel sociale, e non si riescono a corrispondere gli stipendi ai lavoratori delle cooperative.

Mentre accusa noi del Movimento 5 stelle di non leggere le carte, proprio scavando nell'albo pretorio del Comune abbiamo scoperto la ciliegina sulla torta.
Dopo i costi per il quarto dirigente, doppio segretario del Sindaco, incarichi esterni per attività che potrebbero rimanere benissimo al Comune, indennità e bonus ai dirigenti ogni anno, ecco l’ultima trovata targata Mastromauro: una determina, la n. 205 del 16/03/2016 in cui si liquida a un ex dipendente una indennità per ferie non godute, pari a una somma di 7000 euro. 
Secondo dall'art. 5, comma 8 del Decreto Legge 6 luglio 2012, n. 95 le ferie, i riposi e i permessi spettanti al personale inserite nel conto economico consolidato della pubblica amministrazione, devono obbligatoriamente essere fruite e non danno luogo in nessun caso alla corresponsione di trattamenti economici sostitutivi ferie: la norma parla chiaro. 
Il Sindaco ci spieghi!!! Vogliamo credere, visti i numerosi impegni, che Mastromauro non sia riuscito a leggere la determina dirigenziale . 

Vota questo articolo
(0 Voti)

I buchi di bilancio.

11 Apr 2016 Scritto da Admin
Pubblicato in Bilancio

Oramai siamo al ridicolo: Mastromauro che ha dilapidato 6 milioni di euro di fondo cassa, in un intervento di basso livello, dichiara che il Movimento 5 Stelle non ha competenza amministrativa.
Ben due anni fa abbiamo lanciamo l’allarme sui conti e sulla spesa del comune, ma non siamo mai stati ascoltati. Mastromauro negli anni 2013-2014, ossia l’anno della campagna elettorale e l’anno prima della campagna, ha aumentato la spesa che è oramai insostenibile e ha bruciato i risparmi dei Giuliesi, ossia 6 milioni di euro.
Mastromauro ci spieghi come mai la spesa per la funzione 09 del bilancio, ossia la cura del verde nel 2014 sia aumentata di 1.300.000 euro rispetto al 2013. Sono forse i lavori temporanei ? Come mai l’acquisizione di beni immobili è passata da 1.300.000 euro a 1.900.000 circa, con un aumento di 600.000 euro di spesa? La priorità del comune è acquisire immobili? Come mai la spesa corrente del 2014 è aumentata rispetto al 2013? Semplice: Mastromauro non è un buon amministratore, e ha dilapidato i risparmi dei Giuliesi
Noi diamo le cifre alla cittadinanza, il sindaco oramai da i numeri.

Ribadiamo la nostra richiesta di dimissioni per manifesta incapacità di amministrare i soldi delle tasse dei Giuliesi, ai quali non restano che i tagli di questa giunta.

Margherita Trifoni - Movimento 5 Stelle Giulianova

Vota questo articolo
(0 Voti)

Mastromauro dimettiti subito!!

04 Apr 2016 Scritto da Admin
Pubblicato in Bilancio

Al peggio non c’è mai fine: Mastromauro si dimetta.

L’assessore Giovanardi ha annunciato le prime misure per far fronte al buco di cassa dal comune, ossia 400.000 euro di tagli alle detrazioni TARI previste per giovani coppie, attività commerciali, anziani.
Il Movimento aveva chiesto di alzare l’Isee richiesto per le detrazioni a giovani coppie e disabili, ma i nostri emendamenti sono stati bocciati. Stavolta si è sfondato il fondo del barile, annullando in pratica quasi tutte le detrazioni previste. Come al solito il PD e Mastromauro, avevano fatto dei trionfali comunicati stampa, ma dopo un anno la dura realtà li costringe a rimangiarsi la parola data.
Questi tagli sono il frutto della mala gestione dei soldi delle tasse pagate dai giuliesi: un buco di bilancio che ha azzerato il fondo cassa del comune e genera perdite ogni anno.
Anni di consulenze, il quarto dirigente, affitti dei locali (quando il comune ha a disposizione i propri locali), voucher e lavori temporanei. Ora l’asilo che rischia di essere ceduto, la Julia servizi che è stata svenduta per fare cassa, il taglio di tutte le detrazioni: un disastro.
Questa giunta di sinistra non ha nulla: architetti e avvocati continuano ad avere le consulenze, i dirigenti restano e percepiscono i bonus, mentre alla cittadinanza vengono aumentate le tasse.
Il Movimento 5 Stelle - Giulianova aveva denunciato due anni fa i problemi dei conti del comune e nessuno per due anni ci ha dato retta. 
Inutile qualsiasi replica da parte di Mastromauro: sono i numeri che lo condannano, il resto è solo demagogia.

Per il sindaco è giunto il momento di dare le dimissioni.

Margherita Trifoni Movimento 5 Stelle - Giulianova

Vota questo articolo
(0 Voti)
Pagina 1 di 2