Accept Cookies?
Provided by OpenGlobal E-commerce

5 Stelle Giulianova, Trasparenza, partecipazione, condivisione.

Margherita Trifoni e il Movimento 5 Stelle – Giulianova hanno chiesto l’invio della documentazione sul debito fuori bilancio dell’Ambito Tordino, alla corte dei conti.

Troppe sono le incongruenze venute fuori durante la discussione, rilevate anche da tutte le altre opposizioni: fatture pagate nel 2011-2012, saltate fuori solamente lo scorso anno. Tenute nel congelatore per anni. 
Il debito è stato pertanto approvato solo dalla maggioranza, i cui consiglieri si sono basati su una relazione di un dirigente, che nulla chiarisce riguardo ai dubbi sollevati qualche mese fa, quando il PD chiese di avere più documenti.
Ad avviso del Movimento 5 Stelle – Giulianova solo una parte del debito, riconosciuto con sentenza, andava pagato, ma la maggioranza ha accorpato la votazione con tutti gli altri debiti, per cui Margherita Trifoni ha ritenuto di abbandonare l’aula.

Come detto le perplessità restano, e confidiamo che la magistratura possa fugare i dubbi riguardo ad una questione che presenta moltissimi punti da chiarire. E naturalmente anche accertare le eventuali responsabilità di questo debito fuori bilancio.

Margherita Trifoni - Movimento 5 Stelle Giulianova -

Servizi sociali: che fine farà il servizio di accoglienza pre e post scuola?
Margherita Trifoni e il Movimento 5 Stelle - Giulianova si interrogano sul servizio accoglienza pre e post scuola, ossia il servizio di accoglienza, vigilanza e assistenza degli alunni, nelle fasce orarie precedenti e successive al normale orario scolastico.
Chiediamo all’assessore Cameli se il servizio verrà effettuato, in particolare per quei bambini che presentano alcune problematiche di gestione.

I tagli che colpiscono il sociale sono sempre più evidenti. Dopo le ore di assistenza per i ragazzi disabili, un altro servizio rischia di essere tagliato, mentre restano anche i problemi con lo scuolabus. Le famiglie hanno il diritto di sapere se il servizio sarà garantito nel corso di questo anno scolastico, per cui attendiamo una risposta dell’assessore.

Margherita Trifoni - Movimento 5 Stelle

IL M5S PRESENTA UNA MOZIONE SULLA VULNERABILITA' SISMICA IN TUTTA LA PROVINCIA.

A seguito dei drammatici eventi del 24 agosto, che hanno colpito delle zone molto vicine alla nostra provincia, i consiglieri comunali del M5S della provincia di Teramo ritengono necessario che i Comuni pongano massima attenzione sulla sicurezza strutturale di tutti gli edifici pubblici.

Con la riapertura delle scuole, tutti gli amministratori locali solertemente hanno avviato una serie di sopralluoghi, al fine di verificare l’agibilità degli edifici scolastici, ma cio’ potrebbe non essere sufficiente. 

Pertanto i Consiglieri del M5S hanno presentato, nei rispettivi Comuni della provincia di Teramo, una mozione che vuole essere uno stimolo per arrivare in tempi brevi all’adeguamento sismico, nel rispetto delle vigenti normative, di tutti gli edifici scolastici della Provincia. 

Il MOVIMENTO 5 STELLE invita tutte le Amministrazioni comunali della Provincia di Teramo e la Provincia stessa ad adottare tale mozione che, con un impegno economico sostenibile, consente di garantire la sicurezza degli edifici scolastici, così da prevenire nuove ed evitabili tragedie.

I Gruppi M5S della Provincia di Teramo

Un' opera inutile e dannosa

13 Set 2016 Pubblicato in Territorio

Margherita Trifoni (M5S): “Il nuovo porto inutile e dannoso, meglio mettere in sicurezza il territorio e puntare su altri fondi più utili”. 

Il Movimento 5 Stelle - Giulianova si chiede come sia possibile investire tanto denaro pubblico nell’ampliamento del Molo nord del porto di Giulianova, senza che i cittadini possano trarne beneficio pratico. Un’opera dispendiosa, a forte impatto ambientale, e inutile vista la crisi del comparto ittico degli ultimi anni. 

L’allungamento del molo nord sembra solo l’ennesima trovata per spartirsi qualche finanziamento europeo, ricordando il precedente sul fallimento del finanziamento comunitario sull’idrovolante al porto di Giulianova. Un solo volo, costato 500 mila euro, con la realizzazione di una banchina inutilizzate e un fiume di denaro buttato al vento; ora gli amministratori regionali e i politici locali ci riprovano con un finanziamento di 4 milioni di euro con la scusa di riqualificare il porto . 
Una colata di cemento e massi che potrebbero alterare il delicatissimo equilibrio ambientale, come già avvenuto nel porto di Pescara dopo la sua “riqualificazione”, con erosioni e insabbiamento. Una inutile passerella su un mare sporco e inquinato.
I nostri politici dovrebbero provare a cercare altri tipi di fondi europei, per mettere in sicurezza la città dagli allagamenti, realizzare nuove scuole antisismiche, investire sul turismo e tutelare la salute del nostro mare, visti i problemi di inquinamento e divieti di balneablità che hanno fatto perdere la bandiera blu, con conseguenze negative sul turismo e per le attività ad esso legate. 
Non sarebbe meglio puntare su sull'ammodernamento dei depuratori e su investimenti che possano ridare uno slancio alla nostra economia e all’occupazione? 

 
Margherita Trifoni- Movimento 5 stelle Giulianova

#IoDicoNO

18 Ago 2016 Pubblicato in Notizie

DI BATTISTA PER IL NO AL REFERENDUM A GIULIANOVA

Margherita Trifoni, capogruppo in consiglio comunale del Movimento 5 stelle, invita tutta la cittadinanza giuliese a partecipare all'unica tappa abruzzese del Costituzione coast to coast.


A Giulianova il 19 Agosto Io Dico NO!!

Il tour del portavoce 5stelle è partito il 7 agosto da Roma e si concluderà il 7 settembre a Nettuno. L'evento itinerante ha come obiettivo il racconto delle ragioni del 'no' al referendum costituzionale. Numerose le regioni toccate, dalla Toscana alla Liguria, passando per Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Abruzzo, Puglia, Calabria, Basilicata e Campania.

"Non è vero che stanno abolendo il Senato - spiega Di Battista - l'unica cosa che vogliono abolire sono i cittadini che votano i senatori i quali verranno scelti tra i consiglieri regionali, i politici più coinvolti in inchieste giudiziarie. E a loro, magicamente, Renzi-Boschi-Verdini daranno l'immunità. Dobbiamo informarci sulle riforme costituzionali".

Margherita Trifoni -Movimento 5 stelle Giualinova

Hera meglio prima!

05 Ago 2016 Pubblicato in Energia

Julia servizi: (h)era meglio prima. I cittadini pagano bollette salate e disservizi.

Comincia malissimo la nuova (h)era della Julia servizi, la ex partecipata comunale svenduta dalla giunta Mastromauro per fare cassa e ripianare i debiti, alla società che molti indicano come vicina al PD .
Sono in arrivo le bollette di marzo-aprile e già gli utenti e le testate giornalistiche segnalano notevoli disservizi: somme gonfiate e operai pronti a tagliare le utenze per morosità anche inesistenti! In sintesi invece di controllare i contatori, sono stati fatti dei conteggi forfettari, magari per risparmiare sui tempi e sui costi, naturalmente a discapito dei cittadini.
Noi del Movimento 5 Stelle lo avevamo anticipato: una società pubblica può venire maggiormente incontro alle esigenze di cittadini. Adesso il profitto viene prima di tutto.

Il sindaco Mastromauro conferma il fatto di non indovinare nessuna delle principale scelte strategiche, e come al solito la cittadinanza deve subire. La Giulianova patrimonio, che costa 1.8 milioni di euro l’anno nonostante gli incassi della farmacia comunale, invece ancora non viene chiusa.
Margherita Trifoni chiede al sindaco di intervenire, e richiamare la Julia servizi ad effettuare le letture delle bollette, al fine di richiedere solamente quanto dovuto dalle utenze.

Margherita Trifoni – Movimento 5 Stelle Giulianova

Margherita Trifoni chiede che la giunta comunale paghi gli arretrati dovuti dal comune al Museo d’Arte dello Splendore.
Non è tollerabile infatti che il comune non faccia fronte agli impegni economici presi negli scorsi anni, nei confronti di una delle poche strutture culturali funzionanti in città.
Da qualche tempo si taglia sempre più sulla cultura e le somme stanziate sono andate costantemente diminuendo. Chiediamo di conseguenza di aumentare la dotazione concessa al MAS, come chiesto dalla direttrice, con una lettera inviata a tutti i membri dell’assise civica.
Il periodo è difficile, i conti sono in rosso, ma non si può permettere che l’ultimo polo culturale cittadino chiuda per mancanza cronica di fondi.
L’immagine del museo andrebbe altresì valorizzata e supportata dall’ente stesso. Bisogna fare uno sforzo: la cassa del comune permetterebbe di stanziare una cifra che ammonta a un paio di decine di migliaia di euro.

Margherita Trifoni Movimento 5 Stelle – Giulianova.

Sempre sorprese….in negativo!

Anche se in negativo, la giunta Mastromauro continua a sorprendere.
Dopo i 300.000 euro mai pagati all’Ambito sociale Tordino, arriva un contenzioso di 800.000 con la società Gaspari per il trasporto scolastico. La società infatti reclama circa 800.000 euro che il comune non avrebbe mai pagato per le prestazioni effettuate negli anni precedenti.
Il contratto di trasporto era stato rinnovato tra alcune polemiche e segnalazioni della cittadinanza, da noi riportate, secondo cui i bambini non viaggiavano in condizioni di sicurezza.  
In ogni caso, come per i lavori effettuati al campo Castrum, il comune decide di non pagare le prestazioni effettuate dalla ditta, che minaccia di sospendere il servizio. Ancora una volta quindi i ritardi dei pagamenti procurano difficoltà alle aziende e rischiano di sfociare in contenziosi. Oltre al danno economico, l’immagine della città viene colpita a causa delle inadempienze dell’amministrazione.
La fine dell’esperienza di sindaco di Mastromauro dicono che arriverà prima di Natale. Manca qualche mese… speriamo che il tempo passi in fretta. 

Margherita Trifoni Movimento 5 Stelle - Giulianova

Romolo Trifoni, un galantuomo.

Il Movimento 5 Stelle Giulianova esprime la propria vicinanza al consigliere Margherita Trifoni, dopo il vile attacco da parte di Mastromauro alla memoria del padre Romolo Trifoni, forse il sindaco più amato della storia della nostra città, scomparso pochi anni fa.
Lunedì sera il consiglio comunale è stato teatro di uno degli attacchi di livello più basso che si siano mai ricordati nel consesso civico, da parte di Mastromauro che conferma di essere il peggiore primo cittadino della storia della nostra città, a un galantuomo come Romolo Trifoni.
Per noi questa non è politica. Spesso abbiamo stigmatizzato la uscite scomposte del primo cittadino, ma questa volta si è passato ogni limite. Polemiche del genere non sono tollerabili e un sindaco non dovrebbe nemmeno lontanamente rendersi protagonista di simili episodi. 
Lo stesso consiglio ha visto l’astensione di una parte del PD sull'assestamento di bilancio e lo scioglimento della seduta per mancanza di numero legale. Mastromauro è al capolinea dal proprio mandato, probabilmente al capolinea della propria carriera politica. 
La luminosa figura di Romolo Trifoni verrà a lungo ricordata. La parentesi Mastromauro resterà nella memoria come un periodo buio per la nostra città. 

Movimento 5 Stelle - Giulianova